ELETTO IL NUOVO PRESIDENTE E IL NUOVO COMITATO DIRETTIVO

Ritratto di Angelo Orientale

COMUNICATO  STAMPA                                                       Si è svolta l’assemblea degli aderenti della nostra associazione. I temi all’ordine del giorno erano la “pianificazione” delle nostre iniziative che faremo durante il 2017 e il rinnovo della cariche interne.L’assemblea ha eletto all’unanimità il presidente e il comitato direttivo. Al presidente uscente, dott. Giacomo Battipaglia, va, anche pubblicamente, il nostro ringraziamento e riconoscimento per l’egregio lavoro svolto. Sulle sue spalle si sono posate il peso maggiore del non facile lavoro di una associazione: quello della fondazione e del rafforzamento nel tessuto cittadino e provinciale. Durante il suo “triennio” moltissime sono state le iniziative pubbliche, alcune delle quali hanno ricevuto attenzione e incoraggiamento che fanno ben sperare. E’ stato eletto come presidente per il nuovo triennio il dottor Vittorio Salemme che sarà coadiuvato dal comitato direttivo formato da: dott. Fernando Argentino, dott. Giacomo Battipaglia, prof. Giuseppe Cacciatore, dott. Alfonso Gambardella, sig. Angelo Orientale, avv. Valerio Torre (di seguito una sintetica biografia). La pianificazione delle iniziative programmate per il corrente anno prevede un fitto impegno associativo che proporremmo con delle riflessioni sui temi del centenario della rivoluzione russa e sul quarantennale del movimento giovanile e studentesco del 1977.  Tali riflessioni e proposte di iniziative saranno rivolte anche e soprattutto verso le scuole medie superiori e l’università di Salerno.   BIOGRAFIE SINTETICHE     Dott. VITTORIO SALEMME ·         Già funzionario del Ministero della Sanità (è stato anche dirigente dell’assessorato Regionale alla sanità, Presidente degli ospedali Riuniti di Salerno oltre che Direttore Generale del Policlinico di Napoli) già Presidente del Club Rotary di Salerno è un esponente di rilievo della società salernitana di Storia Patria. Grande appassionato di storia e della memoria politica salernitana;     Dott. FERNANDO ARGENTINO ·         E’ stato dirigente della CGIL dal 1973 al 1994. E’ stato dirigente della CGIL dal 1973 al 1994, ricoprendo le responsabilità di: Segretario generale dei lavoratori chimici di Salerno, Segretario generale dei lavoratori tessili, dell’abbigliamento e calzaturieri della Campania, di Coordinatore Nazionale delle aziende tessili e dell’abbigliamento del gruppo ENI, di componente delle delegazioni      firmatarie dei Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro del tessile, abbigliamento e calzaturiero, Segretario generale della Camera del Lavoro di Salerno. All’inizio degli anni 70 è stato consigliere comunale di Pagani e segretario provinciale della FGCI. Dott. GIACOMO BATTIPAGLIA ·         Medico Legale, Università di Napoli. Negli anni ’70 e inizio anni ’80 dirigente politico del Movimento Lavoratori per il Socialismo e P.D.U.P. per il comunismo nonché  membro del comitato     di presidenza ARCI-UISP.  E’ tra i fondatori dell’Associazione Onlus Memoria in Movimento divenendone il primo presidente.      Prof. GIUSEPPE CACCIATORE ·         E’ stato fino al corrente mese professore ordinario di Storia della filosofia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Membro dell’ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI. ha al suo attivo numerosi volumi e pubblicazioni che si possono raggruppare          intorno ad alcune specifiche aree tematiche: a) ricerche sullo storicismo          tedesco contemporaneo e sulla filosofia tedesca otto-novecentesca, con libri e saggi su Dilthey, Humboldt, Droysen, Troeltsch, Cassirer, Rickert; b) ricerche sulla filosofia italiana moderna e contemporanea, con libri e saggi su Vico,      Cuoco e Ferrari, Colecchi, De Meis, Imbriani, Croce, sul neoidealismo, sull'esistenzialismo italiano, su Pietro Piovani; c ) ricerche sul marxismo contemporaneo, con volumi e saggi su Bloch, Lukacs, Labriola, Gramsci, sulla sinistra socialista e meridionalista del dopoguerra; d) ricerche di teoria e storia della storiografia, con saggi sulla storiografia tedesca dell'800, su Droysen, Lamprecht, sulla Neue Sozialgeschichte, su Villari e la storiografia positivistica, sulla storiografia italiana del dopoguerra; e) ricerche sui nessi, storici e sistematici, tra alcuni motivi dell’etica e della filosofia pratica contemporanee e la tradizione dello storicismo, con saggi su Vico, Croce, e sulla generale relazione tra Historismus e filosofa della storia; f) ricerche e studi sulla filosofia e sulla cultura spagnola e latinoamericana contemporanea con saggi su Ortega, Zambrano, Zea, sulla filosofia dei diritti umani, sugli sviluppi della democrazia nel continente latinoamericano; g) ricerche e studi sulla filosofia dell’interculturalità nei suoi aspetti etici, ermeneutici, politico-filosofici, epistemologici.                    Dott. ALFONSO GAMBARDELLA ·         Funzionario delle Camere di commercio, dirigente della Giunta regionale della Campania, docente di geografia  e poi dirigente scolastico, si è accostato alla ricerca storica sul fascismo per il desiderio di scoprire le origini della conformazione del potere della Salerno del dopoguerra, mosso dalla pluralità delle sue competenze professionali, acquisite nel campo dell'economia del territorio e dei beni culturali e ambientali, e da una lunga esperienza di amministratore locale e di militante di movimenti politici e solidaristici. È autore di articoli e pubblicazioni di carattere geografico e ha collaborato alla cattedra di Geografia economica dell'Università di Salerno. Tra i principali animatori e fondatori delle Comunità Cristiane di Base. Fondatore della Coop. “MAGAZZINO” e tra i primi a costruire a Salerno una rete delle Botteghe “Eque e Solidali”. Da sempre attento alle tematiche pacifiste, non violente e internazionali. Negli anni 70 e 80 esponente di rilievo della sinistra extraparlamentare salernitana. E’ tra i fondatori dell’Associazione Onlus Memoria in Movimento. Autore del libro “Salerno fascista. Potere provinciale e declino della città nella storia del Ventennio” edito da Marlin Editore.     Sig. Angelo Orientale ·         Dalla metà degli anni 70 fino al 1987 “militante e attivista” della sinistra rivoluzionaria salernitana, prima con il “collettivo politico studentesco” dell’ITC De Martino poi nel movimento del ’77. Obiettore di Coscienza al servizio civile nel 1982 entra in Democrazia Proletaria ricoprendo prima la carica di membro della segreteria provinciale e poi di segretario cittadino, nonché attivo nei dipartimenti Pace ed Esteri di D.P. Tra i fondatori della “Associazione Campana per la Pace” partecipò attivamente alla costruzione e allo sviluppo del movimento per la pace degli anni ’80 arrivando ad essere membro del Coordinamento Nazionale dei Comitati per la Pace. Da sempre attento a tali tematiche è stato uno dei componenti del coordinamento nazionale dei Comitati Antipartheid e attivista del Forum Antirazzista di Salerno. Nel 1989 entrò in Cgil, aderendo alla cosiddetta “Terza Componente” fondata da Vittorio Foa, ricoprendo diverse cariche tra cui membro della segreteria Confederale e segretario generale provinciale della FILLEA-CGIL. E’ tra i fondatori dell’Associazione Onlus Memoria in Movimento.      Avv. VALERIO TORRE·         Militante trotskista della Quarta Internazionale, è stato dirigente internazionale della Lega Internazionale dei Lavoratori (Lit‑Ci), partecipando quale relatore alla commemorazione – tenutasi a San paolo del Brasile – per i vent’anni dalla morte del dirigente trotskista argentino Nahuel Moreno. Ha scritto diversi saggi teorici pubblicati sulla rivista Trotskismo Oggi, tenendo numerosi seminari di formazione. Scrive regolarmente sul Blog “Assalto al Cielo” e alcuni suoi testi sono disponibili sul sito Academia.edu.